INTERVISTA TU PER TU CON ROCCO PAPPALARDO

1)Chi è Rocco Pappalardo, presentati?

Un giovane di 44 anni molto semplice, generoso, leale e pacifico. Mi fido molto degli altri fino a prova contraria

2) Cosa ne pensi di uno specchio a terra che riflette un buco sul soffitto?

Cerco di non guardare troppo a terra e nemmeno in aria. Preferisco volgere lo sguardo in avanti facendo tesoro di quello che ho lasciato alle spalle

3) Raccontaci il tuo lavoro ?

Al momento svolgo un lavoro molto stimolante e interessante in Regione. Collaboro ormai da oltre nove anni con Piero Lacorazza, dapprima in Provincia ed ora in Consiglio regionale. Un’esperienza che mi sta’ facendo crescere molto in tutti i sensi a fianco di una persona come Piero altrettanto semplice, generoso e leale; forse un po’ meno pacifico J

4)Cosa pensi delle istituzioni ?

Per la formazione civica e politica che ho avuto la fortuna di sviluppare sin da giovanissimo le ritengo sacre. Un punto fermo che ognuno di noi deve rispettare più di se stesso. Purtroppo oggi più che cittadini a servizio delle Istituzioni assistiamo a queste ultime in balia di personalismi ed ambizioni di amministratori, il più delle volte improvvisati, che le stanno screditando agli occhi dei più.

5) Raccontaci come è essere un allenatore di calcio ?

Il calcio, dopo la famiglia, rappresenta il mio secondo amore. Una seconda pelle che indosso da ragazzino, dapprima come calciatore dilettante e dal 2010 come allenatore. Quando entro in un rettangolo di gioco respiro aria nuova e d’incanto anche i problemi di una giornata dura svaniscono.

6 )Cos’è secondo te la felicità?

Riuscire ad apprezzare ciò che si ha. Sembra banale se non fossimo tentati ad avere sempre di più; spesso anche quello che sappiamo essere irraggiungibile.

7) Cos’è secondo te l’amore?

Sapere di poter affidare completamente la propria vita nelle mani di un’altra persona.

8) Cos’è il passato, cos’è il presente, cos’è il futuro?

Guardando troppo al passato si rischia di non vivere pienamente il proprio presente e ci si trova rapidamente proiettati in un futuro pieno di rimpianti. Quindi preferisco vivere intensamente il presente, facendo tesoro del mio passato e senza fare programmi a lungo periodo.

9) Cosa c’è dopo la morte?

Non credo ci siano testimonianze in merito.

10) Cosa ne pensi dell’infinito?

L’essere umano spesso si colloca al centro dell’universo; l’infinito ripristina le giuste dimensioni.

11) Qual è l’epoca in cui avresti voluto vivere?

Ogni epoca ha i suoi problemi e le sue opportunità. Mi accontento di quella che sto’ vivendo

12) Dammi il primo consiglio che ti passa per la mente

Non ho consigli; molto meglio dare l’esempio.

13) Raccontaci la Basilicata ?

Una terra fantastica, accogliente e popolata da persone genuine e per bene che però tendono ad accontentarsi. Un po’ di intraprendenza in più la renderebbe magica

14) Quali sono i tuoi 3 personaggi famosi preferiti?

Maradona, De Andrè, David Gilmour

15) Ti piace la musica ?

A casa l’ascolto non appena ne ho l’opportunità, in macchina l’autoradio è sicuramente la prima cosa che accendo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *